Anorgasmia femminile o Frigidità

Alcune donne non hanno mai avuto un orgasmo, mentre altre sono orgasmiche, ma non sempre, oppure solo molto di rado. Mancano dati precisi ma si calcola che circa il dieci per centro delle donne adulte non abbia mai provato un orgasmo e circa il venti per cento lo abbia provato solo di rado. Shere Hite ha riferito che solo il trenta per cento delle donne raggiunge l’orgasmo durante il rapporto sessuale senza stimolazioni aggiuntive.

L’incapacità a raggiungere l’orgasmo è la più diffusa fra le difficoltà sessuali che riguardano la donna. Non solo quindi la donna perde una quota di piacere, ma molte sperimentano questa difficoltà come una minaccia alla propria autostima. Si chiedono cosa c’è di “sbagliato” in loro e durante il rapporto si irrigidiscono chiedendosi “cosa succederà adesso?” o “riuscirò a venire questa volta?”. Questa tensione inibisce ulteriormente la naturale scarica orgasmica e complica il problema.
Esistono numerose cause possibili della difficoltà ad avere un orgasmo.

Anche se di rado, può essere responsabile un problema fisico, neurologico, ginecologico o ormonale, ma molto più spesso la causa è da ritenersi in uno o nella associazione di più di uno di questi frequenti fattori psicologici:

. paura di fallimento e conseguente rifiuto
. paura di perdita di controllo razionale dei propri sentimenti
. paura della possibile intensità dell’orgasmo
. senso di colpa nel godere del sesso
. ostilità nei confronti del partner
. ignoranza dei modi in cui il corpo risponde alle stimolazioni
. scarsa comunicazione con il partner
. atteggiamento da spettatrice in attesa dell’arrivo dell’orgasmo
. sperimentazione di una esperienza sessuale traumatica (come lo stupro)
. precoce condizionamento negativo riguardo al sesso.

Fu solo con la pubblicazione dei risultati delle ricerche di Masters e Johnson che furono approntati dei programmi di trattamento progettati in termini complessivi. Fino agli anni ’70, le donne con difficoltà orgasmiche cercavano spesso un trattamento di tipo psicoanalitico.
Il trattamento dei problemi orgasmici nella donna è molto variabile. In generale gli approcci sono: la psicoterapia (spesso orientata in senso psicoanalitico); la terapia di coppia e diversi tipi di esercizi di masturbazione e desensibilizzazione.
Le donne che non hanno mai avuto un orgasmo possono ricevere un trattamento del tutto diverso da quello adottato con donne che vorrebbero raggiungere l’orgasmo nel corso della penetrazione più spesso, ma che sono comunque in grado di raggiungere l’orgasmo con altri tipi di stimolazione.
Helen Kaplan e i suoi collaboratori hanno sviluppato un programma di trattamento molto sensibile ed efficace per le donne che non riescono a raggiungere l’orgasmo con la penetrazione o con altri mezzi.
In sostanza è possibile operare su qualunque problema di tipo individuale, emotivo o relazionale. Contemporaneamente si orienta la coppia verso tecniche intese ad aumentare la eccitazione sessuale complessiva senza esigenze di prestazione.

Quesiti ricorrenti

  • Ho letto di donne che sono diventate orgasmiche mediante esercizi di masturbazione. E’ vero?
    Si. Le donne possono cominciare a raggiungere l’orgasmo mediante la ma sturbazione sotto la guida di un esperto spingendo poi il partner a masturbarle e quindi a penetrarle con una ulteriore stimolazione clitoridea. Un programma di questo tipo elaborato da Lo Piccolo e Lobitz ha dimostrato di essere efficace con un piccolo gruppo di donne. Al termine del programma la maggioranza delle donne riusciva ad avere regolarmente, anche se non invariabilmente, un orgasmo mediante penetrazione”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 4 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>